Edizioni locali:

Sport

Olimpiadi 2012, delusione Vanessa Ferrari e gioia Josefa Idem

olimpiadi-londra-Ferrari_Idem_Sensini
scritto da angelo_fischetti
pubblicato il 7 agosto 2012, 18:10
ultimo aggiornamento
9 agosto 2012, 08:57

18 letture
Condividi
Invia a un amico
Aggiungi ai preferiti

Articoli correlati:

Oggi pomeriggio, però, ha gareggiato Vanessa Ferrari. L’azzurra, che ha totalizzato in pedana  il punteggio di 14,900, ha dovuto, però, dire addio al podio. Medaglia d’oro per l’americana Alexandra Raisman, argento per la romena Catalina Ponor e bronzo per Aliya Mustafinia.

Per quanto riguarda Josefa Idem, vale il detto “comunque vada sarà un successo”: l’azzurra ha detto addio a due anni sfortunati e pieni d’infortuni.

 ‹‹Avevo tanti brutti pensieri. Poi mi sono detta, sono tutte stupidaggini – ha rivelato la Idem, dopo essersi qualificata per la finale del K1 500 – in acqua la mia canoa filava leggera, ho provato la stessa sensazione di quando avevo 15 anni. In finale, arrivi o meno una medaglia, io ci sono. Spero di stare bene e di essere tranquilla››.

Delusione per un’altra veterana dello sport italiana, Alessandra Sensini. L’italiana è arrivata solo nona nella gara di vela classe RS:X femminile. Oro per la spagnola Marina Alabau Neira, argento e bronzo, rispettivamente, per la finlandese Tuuli Petaja e la polacca Zofia Noceti-Klepacka.

‹‹Il nostro sport è troppo lungo – ha dichiarato la Sensini, medaglia d’oro a Sidney – Ti sembra di entrare in agonia. Anche se provi a gareggiare al meglio, non riesci a cancellare quanto fatto di male nelle precedenti regate››

7 agosto 2012

Angelo Fischetti

Lascia un Commento