Thiago Silva e la dichiarazione che non t’aspetti: “Sono triste per il mio addio al Milan”

di -
0 25
Condividi su Facebook 5 Condividi su Twitter 2

Thiago Silva ha messo in scena una di quelle conferenze stampa che non ti aspetti. Non solo ha confessato la propria tristezza per il trasferimento ma ha anche sottolineato come lui e la sua famiglia sarebbero rimasti volentieri nella città meneghina. “Devo tutto  al Milan. Lì ho vissuto emozioni molto forti. E’ un club che si dedica ai giocatori e al gruppo” ha confessato Thiago Silva. Stridono con queste parole le classiche frasi di presentazione del tipo “sono felice del mio arrivo al Paris Saint Germain” o “spero di fare la storia nel Psg”, entrambe pronunciate dal difensore a denti stretti.

Thiago Silva a Parigi per mettere a posto i conti del Milan? Ovvio, perché a differenza di Barça e Manchester City che volevano il difensore ma preferivano non mettere troppi soldi sul piatto, Al-Khelaïfi ha stordito sin da subito con tanto denaro cash i dirigenti rossoneri, primo fra tutti Adriano Galliani. L’ad  del Milan, dopo aver rifiutato l’iniziale offerta  del Psg a causa, sembra, del dictat di Barbara Berlusconi, non ha più potuto dire di no ai 42 milioni di euro offerti dal club parigino.

Per un Thiago Silva che si scusa con i tifosi, c’è uno Zlatan Ibrahimovic che sembra essersi già scrollato di dosso il passato milanista, baciando l’ennesima maglia della sua carriera. Lo svedese, passato ai francesi per 20 milioni di euro, ne guadagnerà la bellezza di 14 all’anno (imposizione hollandiana del 75% permettendo). Lui, al contrario del difensore brasiliano, non ha avuto belle parole per il passato italiano: ha definito la Serie A un campionato “senza futuro” oltre che “più povero” a causa della contemporanea cessione sua e di Thiago Silva.

19 luglio 2012

Angelo Fischetti

NESSUN COMMENTO

Lascia un Commento