Salute, l’aspirina previene il rischio di tumore alla pelle

by -
0 2
Condividi su Facebook 1o Condividi su Twitter 0

Gli studiosi hanno spiegato che gli antidolorifici hanno la funzione di arrestare i processi infiammatori, andando a spegnere alcuni enzimi che hanno un ruolo chiave nello sviluppo del tumore alla pelle la cui incidenza è raddoppiata negli ultimi quindici anni. In ogni modo, il consiglio degli esperti, per prevenire e ridurre i rischi alla pelle, resta sempre quello di proteggersi dal sole con schermi protettivi ed evitare l’esposizione durante le ore più calde della giornata, dal momento che i tumori della pelle si sviluppano soprattutto a livello delle parti del corpo più esposte al sole quali, viso, orecchie, collo, cuoio capelluto, spalle e dorso.

Brevettata nel 1897 dal chimico Felix Hoffman, l’aspirina ha festeggiato i suoi 110 anni. Oltre al primato dell’età, vanta di essere l’analgesico più venduto della storia, con oltre 20 miliardi di pasticche, e di essere il primo esempio di cura medica di massa.

Si presenta come una soluzione farmaceutica utile per diversi sintomi: nata come cura per i dolori articolari, è diventata con il tempo un valido rimedio per l’influenza, per lenire il mal di testa e per apportare beneficio al sistema cardiovascolare, rallentando la coagulazione del sangue. Ma le sue applicazioni scientifiche non finiscono qui: l’aspirina, infatti, resta proiettata al futuro e sperimenta la sua incidenza nella riduzione di alcuni tumori, come quello al colon e al retto.

30 Maggio 2012

Palma Maria Roberta Frascella

Download PDF

NO COMMENTS

Leave a Reply