Crisi, ecco l’idea di Berlusconi: “La Bce non vuole stampare Euro? Lo faccia la Zecca italiana”

di -
0 16
Condividi su Facebook 3 Condividi su Twitter 0

L’uscita dalla zona euro è per il leader del Pdl una possibilità di risoluzione della crisi economica o quantomeno di una ripresa del mercato. L’incontro con i parlamentari è stato aperto dal segretario Angelino Alfano e si è discusso anche dello “sfascio” del partito.

L’ex presidente del Consiglio ha preso la parola per presentare il suo progetto e proporsi come “allenatore” del Pdl. Le “pazze idee” per rilanciare l’economia dell’Italia prevedono l’aumento della moneta in circolazione. Poiché nel sistema della zona euro è la Banca centrale europea a prendere le decisioni in merito alla politica monetaria, sono i piani alti di Francoforte a dover stampare nuova carta moneta.

Qualora la Germania, che anche in passato si era opposta all’idea di immettere più euro in circolazione temendo un’impennata dell’inflazione, non fosse ancora d’accordo, allora, per Berlusconi, dovrebbe essere la stessa Merkel a dover uscire dalla zona euro.

“Se la Bce si rifiuta di stampare moneta, potrebbe farlo la Zecca italiana, potremmo farlo noi. Oppure la Germania esca dall’euro. O potremmo addirittura essere noi a dire “ciao ciao Europa”-  afferma l’ex premier e continua – Sono a disposizione del partito non come candidato premier o presidente della Repubblica né come centravanti né come contrattacco, ma come allenatore”.

Margherita Micelli Ferrari

NESSUN COMMENTO

Lascia un Commento