Edizioni locali:

Gallerie

News.va, un clic del Pontefice inaugura il sito del Vaticano

News.va, un clic del Pontefice inaugura il sito del Vaticano
scritto da admin
pubblicato il 28 giugno 2011, 21:32
ultimo aggiornamento
14 settembre 2011, 13:30

18 letture
Condividi
Invia a un amico
Aggiungi ai preferiti

Il Papa dal Palazzo apostolico ha inviato un messaggio su Twitter per mezzo di un tablet, in italiano e in inglese: “Cari Amici, ho appena dato l’avvio a http://www.news.va/. Sia lodato Gesù Cristo! Con le mie preghiere e la mia benedizione, Benedictus XVI».

Quello di Bendetto XVI è il primo tweet di un pontefice per annunciare il sito internet ed è lui il primo Papa nella storia ad utilizzare il microblogging per comunicare l’inaugurazione del nuovo portale della Santa Sede. Il pontefice, ha poi consultato le notizie più importanti della giornata diffuse dai principali mezzi di comunicazione vaticana incluse nel sito.

Il portale infatti, ospita non solo le notizie riguardanti il Vaticano e il Papa, ma un’apposita sezione dedicata alle principali notizie dal mondo e un’altra alle notizie attinenti la Chiesa nel mondo, ovvero le situazioni legate alle varie Chiese particolari. In fondo alla pagina del sito, il bollettino giornaliero della Sala Stampa Vaticana. Il sito al momento è in italiano e in inglese, ma dopo l’estate verrà aggiunto lo spagnolo e successivamente si pensa anche al tedesco e al francese.

Il popolo di internet dunque, potrà ricevere costanti aggiornamenti riguardanti l’informazione vaticana e la Chiesa si apre così  anche alle nuove tecnologie per compiere la sua missione evangelizzatrice. L’idea è stata dell’arcivescovo Carlo Maria Celli, presidente del pontificio Consiglio per le Comunicazioni sociali, al fianco del Pontefice al momento ufficiale dell’inaugurazione del sito.

“Il Papa ha accettato immediatamente e di buon grado. Del resto, tiene moltissimo alla comunicazione e soprattutto tiene a che la Chiesa sia presente là dove l’uomo vive e si incontra”,  ha detto l’arcivescovo.

Dal domani 29 giugno, giorno della solennità di San Pietro e Paolo e anniversario dei 60 anni di sacerdozio di Benedetto XVI, sarà possibile trovare su News.va le principali notizie stampate o messe in onda dagli altri media vaticani, dall’Osservatore Romano alla Radio Vaticana alle agenzie Vatican Information Service e Fides, ai video del Centro Televisivo Vaticano.

Il 28 giugno del 2011 passerà dunque alla storia al pari del 12 febbraio 1931, giorno in cui il Pontefice Pio XI inaugurò la Radio Vaticana. Il Papa pronunciò il primo radiomessaggio in latino ai microfoni della radio: “Udite o cieli, quello che sto per dire; ascolti la terra le parole della mia bocca. Udite e ascoltate o popoli lontani”.

Oggi, dopo ottant’anni, è cambiato il modo di comunicare, ma non il messaggio da esprimere. Bendetto XVI parla su internet e sceglie di affidarsi alle tecnologie più evolute, dimostrando la sua particolare attenzione alla necessità del dialogo e della comunicazione con le persone per trasmettere la fede.

Pina D’Errico

Una risposta a “News.va, un clic del Pontefice inaugura il sito del Vaticano”

  1. previte scrive:

    Cristiani per servire
    http://digilander.libero.it/cristianiperservire
    e-mail previtefelice@alice.it
    Il Presidente
    Signor Presidente del Consiglio dei Ministri,

    desideriamo dire con molta umiltà e brevità che la Sua validissima” predicazione” in ogni dove ( anche e soprattutto all’estero, moda imperante), ha dato al mondo una “lezione” semplice, ma decisa e coraggiosa, apportando una commozione in tutti davvero notevole.

    Lei che è stato descritto dai mass media come intrepido difensore dei poveri e degli ultimi .

    Ricordi, fra gli altri, il mondo della disabilità psico-fisica, restando comunque convinti delle Sue ferme e lucide parole affinché il Suo Governo tutto, sia fra i poveri e per i poveri, sia per far conoscere la voce di chi voce non ha, sia contro la cultura della morte, sia in difesa di ogni essere umano.

    Mentre svolge il Suo dire alla ricerca delle necessità della gente e non all’affermarsi personale, alla ricerca della non visibilità e non alla difesa di presunti diritti, ha voluto insegnarci la ricerca della solidarietà, del valore dell’essenzialità, della semplicità, per un nuovo cammino di rinnovamento con la fedeltà alla POLITICA, alla gioia del credere ed alla totale sottomissione al bene comune guardando verso il mondo della sofferenza.

    Ha voluto assumere il “ potere “ con l’icona della solidarietà, restando per la gente un punto di riferimento ineludibile e sensibile alle questioni sociali.

    Ai voti Augurali miei e della Associazione, preghiamo per Lei affinché il Signore l’aiuti e La protegga nella Sua difficile Missione e ci permettiamo dire con molta franchezza : non abbiamo avuto Presidente del Consiglio dei Ministri, ma un papà attento e solidale!

    Ad multos annos Presidente del Consiglio dei Ministri, ma dimostri con i fatti !.

    Francesco Previte
    Mi permetto aggiungere, per Sua conoscenza, copia di due Petizioni inoltrate in stessa data alle Assemblee Legislative Italiane :

    budget del ricoverato

    Petizione 2013

Lascia un Commento