Edizioni locali:

Esteri

Madrid, migliaia in piazza per dire “No” all’austerity: oggi l’Eurogruppo decide sugli aiuti

scontri_Madrid
scritto da erica_introna
pubblicato il 20 luglio 2012, 10:25
ultimo aggiornamento
23 luglio 2012, 15:55

4 letture
Condividi
Invia a un amico
Aggiungi ai preferiti

Articoli correlati:

Stamattina Madrid porta i segni della manifestazione che ha coinvolto una massiccia quantità di dipendenti statali: professori, medici, forze dell’ordine, scesi in piazza per protestare contro i tagli di una Spagna ormai sull’orlo del fallimento. Saranno drammatiche le misure di austerità da adoperare adesso: sono previsti tagli delle tredicesime agli statali, riduzione dei sussidi di disoccupazione e l’inasprimento delle imposte con un immediato aumento dell’iva.

A mezzogiorno l’Eurogruppo si riunisce in teleconferenza per decidere come agire: i ministri sigleranno i termini del prestito, che potrà arrivare a 100 miliardi di euro, concesso alla Spagna per la ricapitalizzazione delle banche in difficoltà. Per conoscere l’esatto ammontare del prestito bisognerà aspettare settembre quando, attraverso una nuova revisione del settore bancario, si potrà determinare l’entità del prestito di cui le banche spagnole necessitano.

Madrid necessita di un anticipo immediato di 30 miliardi di euro, che saranno erogati dall’EFSF (Fondo europeo di stabilità finanziaria) e dall’ESM (Meccanismo europeo di stabilità) attivo entro la fine di luglio.

20 luglio 2012

Erica Introna

Lascia un Commento